Giurie AQMF 2021

GIURIA Tecnica

Federico Malamn (Presidente) bassista, contrabbassista e arrangiatore Federico Malaman si è diplomato in contrabbasso nel 2000 presso il Conservatorio di Musica E. Dall’Abaco di Verona. Giovanissimo, ha iniziato a lavorare come bassista e arrangiatore in importanti programmi televisivi italiani RAI con la Big Band di Paolo Belli: “Ballando con le stelle”, “Telethon”, “Torno Sabato”. Successivamente, ha accompagnato in tour artisti italiani acclamati come Mario Biondi, Elio e le Storie Tese, Antonella Ruggiero, Paolo Belli. Forte di una straordinaria versatilità, Federico è riuscito ad affermarsi come session man apprezzato e richiesto.

Per sapere di più Breve curriculum

Carlo Inglese (Vicepresidente): nato a Salerno si è diplomato in Chitarra Classica nel 2002 presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno per poi conseguire la Laurea Specialistica (II° Livello) presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Ha frequentato numerose Masterclass con artisti quali Leonardo De Angelis, Leo Brouwer, Maurizio Colonna, oltre a numerosi incontri con il M° Claudio De Angelis. Chitarrista per diverse produzioni Teatrali presso Teatri quali il “San Nazzaro” (NA), il “San Ferdinando” (NA)  altresì si e’ esibito in svariate formazioni musicali da camera (I° Premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Barletta). Parallelamente agli studi classici suona la Chitarra Elettrica con la propria band “Il Pozzo di San Patrizio” con la quale ha inciso diversi album esibendosi in numerosi Club e Festival Italiani ed Europei. Svolge una intensa attività didattica ed attualmente è docente di Chitarra Classica presso la Scuola Media “Posidonia” di Salerno.

Luca Ferruzzi (Rappresentante A.C. L’Alveare): Inizia gli studi di musica classica nella classe del M° Marco Malagola al Conservatorio “G. Martucci” di Salerno, dove consegue la Laurea primo livello in strumenti a percussione con tesi/pubblicazione “Snare Drum – fraseggi a suono indeterminato”. Successivamente consegue la Laurea secondo livello con tesi/pubblicazione “Broken Music – brandelli musicali” (2020). Durante gli studi in conservatorio segue numerose masterclass tenute da importanti musicisti della scena classica, jazz e pop del momento tra cui: Simon Phillips, Christos Rafalides Lele Melotti, Alfredo Golino e tanti altri. Sin dalla formazione della “WIND BAND ORCHESTRA” (31/05/2016) patrocinata dal Conservatorio “G. Martucci”, collabora insieme al Direttore d’orchestra M° Vito Lamanna – docente di musica d’insieme per strumenti a fiato – come referente/responsabile/organizzatore del reparto percussioni della sopracitata formazione esibendosi con essa in veste di Batterista/Percussionista. Continua gli studi di tamburo “American Drum Corps” con i dovuti Stick Tricks di John Woothon. Dal 2019 è socio e revisore dei conti dell’A.C. L’Alveare.

GIURIA “L’Alveare

Fabio Strinati (Presidente): Fabio Strinati è un poeta, scrittore, esperantista, agricoltore e compositore anarchico italiano. Ha pubblicato anche poemetti, preghiere e aforismi. Debutta come poeta nel 2014 con il libro “Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo”. È presente in diverse riviste e antologie letterarie: da ricordare “Il Segnale”, rivista letteraria fondata a Milano dal poeta Lelio Scanavini; la rivista “Sìlarus”, fondata da Italo Rocco; il bimestrale di immagini, politica e cultura “Il Grandevetro”; la “Gazeta Dielli”; “451 Via della letteratura della scienza e dell’arte”. Sue poesie sono state tradotte in romeno, in bosniaco, in spagnolo, in albanese, in francese e in inglese, mentre in lingua catalana è stato tradotto da Carles Duarte i Montsserrat, e in lingua croata, dalla poetessa Ljerka Car Matutinovic. È inoltre il direttore della collana poesia per le “Edizioni Il Foglio” e cura una rubrica poetica dal nome “Retroscena” sulla rivista trimestrale del “Foglio Letterario”.

Per sapere di più Breve curriculum

Maria Capozzoli (Vicepresidente): è presidente dell’Associazione Culturale “Sebben che siamo donne“, ha organizzato e cura il Premio Letterario per Agnese, giunto alla quarta edizione. A partire dal 2003 ha pubblicato quattro romanzi (“Una donna e la terra“, di cui ha scritto anche la sceneggiatura, “Come quando cade una stella“, “Cercando Laura” e “Mi sento il cuore“) più una raccolta di poesie “Di Versi dentro“.

Zairo Ferrante (rappresentante A.C. L’Alveare): nato nel 1983 ad Aquara (SA) e vive a Ferrara dove lavora come Medico Radiologo. Ha pubblicato le raccolte di prosa e poesia: D’amore, di sogni e di altre follie (Este Edition, 2009), I bisbigli di un’anima muta (CSA Editrice, 2011), Come polvere di cassetti (David and Matthaus, 2015), Itaca, Penelope e i maiali (Edizioni Il Foglio Letterario, 2019). Nel 2009 ha fondato il “DinAnimismo”, un movimento poetico/artistico di neoavanguardia. Suoi scritti figurano su diverse riviste e periodici culturali, sia on-line che cartacei. È inserito in numerose antologie collettive ed alcune sue poesie sono state tradotte in inglese, spagnolo, francese e Cinese. Ha ottenuto diversi riconoscimenti e premi sia in Italia che all’Estero. È socio dell’A.C. L’Alveare dal 2002 e tesoriere dal 2019.