Il “verso” ufficiale

Da sempre “il Ronzìo” va letto con calma. Quando si ha voglia. Senza fretta. Poiché non avendo notizie di cronaca non ha scadenze. Può essere letto sempre. Questa peculiarità è, sicuramente, in forte contrasto con le letture tipiche da social (frenetiche e da “solo titolo“). Ma “il Ronzìo” nel mare delle informazioni (nel senso più ampio possibile) vuole essere una piccolissima goccia, per dirla alla Faber, ostinata e contraria.

il Ronzìo” Aprile 2020 – Emergenza Covid-19 (file 33 MB)

il Ronzìo” Aprile 2020 – Emergenza Covid-19 (file 8 MB)

il Ronzìoche sarà

È evidente che non siamo più quelli dell’ultimo numero de “il Ronzìo”. Siamo cambiati e ognuno di noi ha cercato o sta ancora cercando la propria strada. Dopo tanti anni sentiamo ancora l’esigenza di realizzare un “verso ufficiale”, una sorta di verbale d’assemblea aperto che non si vuole e non si deve chiudere.

Questo che state leggendo è l’ennesima sintesi associativa unita all’osmosi con ciò che ci circonda. I tempi cambiano, e per la prima volta nella sua pur breve vita, anche se lunga essendo spinto da uno spirito no-profit, “il Ronzìo” compare in formato elettronico: per chi come noi, che non hanno più il tempo libero di una volta e non si vuole essere legati al “ricatto” della cadenza periodica, la scelta migliore è di concepirlo come strumento di indagine sociale da brandire in occasione di eventi particolari. Una serie di tanti numero “zero”.

Abbiamo, quindi, realizzato “il Ronzìo” Emergenza Covid-19, sperando risulti interessante. Per l’occasione si ringraziano coloro che hanno curato le sezioni. Un ringraziamento particolare è doveroso al professore Giuseppe Fauceglia per il contributo dato e per l’entusiasmo mostrato.

Siamo cambiati, e forse manca la scintilla iniziale, ma chi manca davvero è l’amico Fiore. “il Ronzìo”, per come era modellato, era una sua manifestazione. È inevitabile non (ri)partire da lui. Se questo “verso”, da un lato sarà classificato come quello prima e dopo di Fiore, dall’altro lato sarà sempre anche il suo “verso”. Infatti egli ci parla attraverso i suoi scritti e i suoi pensieri, sempre attuali.

Caro Fiore, siamo qui idealmente con te a lanciare il “verso ufficiale” Emergenza Covid-19, augurandoci che ve ne saranno altri in futuro di diverso tenore. Noi ripartiamo dal tuo pensiero, ben consapevoli che sarai sempre con tutti noi attraverso i tuoi scritti.

Ascolta i podcast

Leggi i numeri precedenti